GLI ADDOMINALI.....CROCE E DELIZIA

Scritto da  , Pubblicato in Guide Tecniche

Di Giulio Mancusi

addominali_1

Tutti lo sognano, bello tonico e scolpito, e vorrebbero vedere questa fascia muscolare meravigliosa ed importante venir fuori esuberante. Questo articolo non vuole essere un vadevacum per “ costruire “ la famosa tartaruga·( basta andare· sul web o sfogliare qualsiasi rivista per avere buoni e soliti consigli in merito), ma voglio soffermarmi su alcuni argomenti che non trovano spazio in discorsi fitness. Una domanda che pochi si fanno, specie con l'arrivo della primavera dove in poco tempo si vuol smaltire qualche kg di troppo per la faditica prova costume, è ...posso fare gli addominali? La risposta è, che ognuno dovrebbe farli in maniera diversa (personalizzata). I dolori alla schiena devono essere prevenuti, e non accentuati con il lavoro degli addominali errato. C'è un rapporto tra gli esercizi addominali e la colonna vertebrale delle persone che si va ad allenare, dividendole in iper e ipo lordotiche.

SOGGETTI IPERLORDOTICI

Essi hanno una curva lordotica molto accentuta, dove trovano scomoda la posizione seduta.

Da un punto di vista muscolare questa accentuazione delle curva potrebbe essere dovuta a :

  • · Antiversione del bacino per ipertono dei flessori dell'anca (i più potenti sono il retto del quadricipite, l'ileopsoas)
  • · Ipotono degli ischio crurali
  • · Parete addominale ipotonica.

iperlordosi_foto

Questi soggetti sono quelli più adatti a lavorare con l'addome.

Abbinerei un lavoro di allungamento dei flessori (posizione tipo affondo dello schermitore), a quelli che sono i principali esercizi per gli addominali, tranne le alzate delle gambe che andrebbero a potenziare i muscoli flessori già “corti”. Il crunch, il crunch inverso vanno bene ma farei attenzione al sit-up facendolo fare a gambe piegate.


SOGGETTI IPOLORDOTICI

Sono l'esatto contrario dei precedenti, hanno una curva lombare (lordosi) ridotta o addirittura appiattita. Avvertono disturbo nello stare troppo in piedi.

Dal punto di vista muscolare questa mancata curva potrebbe essere dovuta a :

  • · Retrovesione del bacino per ipertono dei flessori dell'anca;
  • · Ipertono degli ischio crurali;
  • · Parete addominale ipertonica.

Tenendo presente i tre fattori elencati sopra, si prepara l'addome con qualche esercizio di stretching, sia per gli addominali che per gli ischio crurali, andando a ridurre la tensione in quei punti· di criticità che possono provocare dolore

ipolordosi_foto

Il crunch inverso, potrebbe essere fatto con un cuscinetto sotto la zona lombare, per enfatizzarne la curva. Anche il sit-up può essere fatto ma con gambe distese in modo da mettere in pre-tensione i soliti flessori. Da aggiungere poi esercizi per i muscoli lombari e paravertebrali.

Concludendo, questo· articolo è solo un “semplice” inizio per vedere l'esercizio fisico con occhi diversi. Ho trattato settorialmente il rachide lombare ma andrebbe visto e studiato· se l'antiversione o retrovesione del bacino è causa o effetto di eventuali dolori. Ad esempio :

  • · le ginocchia ipertese (recurvatum) potrebbero portare il bacino in antiversione e causare un iperlordosi di adattamento, che a sua volta porterà degli scompensi di adattamento ascendenti.
  • · L'ileopsoas destro troppo teso indurrà una flessione e un inclinazione sul proprio lato di tutta la colonna vertebrale portando con ogni probabilità, nel lungo termine, una spalla più alta rispetto all'altra, con conseguenti dolori. Arrivati a quel punto si inizierà il solito iter: consulenze dal dottore,vari specialisti, antinfiammatori, cerotti etc. etc. Non sapendo che il lavoro sulle spalle è inutile se non si risolve la causa di tutto, che in questo caso è rappresentata dalla tensione del muscolo ileopsoas.

...IL CALCIO E' DIVERTIMENTO!!!...

Condividi questo post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Vota questo articolo
(0 Voti)