Attenzione
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 1000
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 1002

Guide Tecniche (14)

PULCINI.....” ETA' D'ORO”

Scritto da

E' proprio così ! E' “l'età d' oro” della motricità. E' il momento in cui il bambino diventa padrone del proprio corpo e delle proprie capacità intellettive. C'è una grande disponibilità, fisica e mentale, che unitA al desiderio e all'istinto di una sana competizione e confronto con i coetanei, consente al bambino di dar fondo ,senza risparmio a tutte le qualità e le energie di cui dispone. Questa disponibilità deve essere colta dall' Istruttore-Educatore per proporre la più vasta gamma di esercitazioni e situazioni per allargare il più possibile le conoscenze motorie del bambino.

Leggi tutto...

PROPRIOCETTIVA

Scritto da

di Giulio Mancusi

propriocettivaLa forza è nulla senza controllo!

Propriocettività è un termine introdotto da Sherrington per descrivere gli ingressi sensoriali, che sono originati, nel corso di movimenti guidati dal Sistema Nervoso Centrale (SNC), da particolari e complesse strutture: i propriocettori. La loro funzione principale è quella di fornire informazioni sui movimenti propri dell'organismo, in altre parole, di segnalare, istante per istante, quali siano i movimenti che l'organismo stesso sta compiendo, indipendentemente dalla vista.

Leggi tutto...

LO SPORT DI SQUADRA

Scritto da

squadraSi possono suddividere gli sport in quattro grandi categorie in base agli aspetti fisici e psicologici che ne contraddistinguono la pratica; vi sono infatti gli sport individuali senza contatto dove prevale la necessità di un grande sforzo per sostenere la fatica, quelli individuali di contatto che necessitano di una forte concentrazione, gli sport di squadra di contatto dove è imprescindibile la collaborazione al gruppo e quelli di squadra senza contatto dove non esiste alcun contatto fisico tra i giocatori pur rimanendo indispensabile la collaborazione fra i componenti la squadra.

Da sempre ci si chiede se sia da privilegiare, nell’avviamento alla disciplina sportiva dei ragazzi, lo sport individuale o quello di squadra: fermo restando che qualsiasi sport è salutare per la crescita psico-fisica dei bambini, la scelta è tra uno sport che insegna a vivere in gruppo e a collaborare per il raggiungimento di un comune obiettivo e uno sport dove il senso di responsabilità e le capacità individuali la fanno da padrone.

Leggi tutto...

L'IMPORTANZA DI UNA SANA ALIMENTAZIONE

Scritto da

Di Antonella Rienzi

RBIMBI ALIMENTAZIONE2ecenti studi condotti allo scopo di conoscere le abitudini dei bambini ( 6-11anni) e dei giovani (12-17 anni) relative all'alimentazione, all'attività motoria e al benessere fisico, hanno evidenziato che la maggior parte dei giovani conosce i comportamenti connessi ad uno stile divita corretto, ma la complessità e i ritmi della quotidianità pongono degli ostacoli all'adozione di buone pratiche, soprattutto per quanto riguarda il movimento.Le attività lavorative e il tempo libero, sempre meno impegnativi dal punto di vista del consumo energetico, le abitudini alimentari diverse da quelle tradizionalmente basate su pasti preparati e consumati in famiglia, necessariamente si riflettono sugli attuali comportamenti e modelli di vita di bambini e adolescenti, per i quali si fa sempre più difficile l'acquisizione di corrette e motivate abitudini ad una vita attiva e ad una sana alimentazione.

Leggi tutto...

IL RUOLO DEL PORTIERE NEL MONDO DEI BAMBINI

Scritto da

fussball torwart hechtsprung 21

Rispetto agli anni passati, questo ruolo affascina maggiormente i più giovani infatti in tanti sognano di diventare grandi Portieri. Spesso,però,cambiano subito ruolo, dovuto in parte ad un non adeguato indirizzo dato loro, infatti e' molto importante avere delle persone qualificate preposte a lavorare con i giovani portieri. La cosa importante nei per i giovani che decidono di provare a diventare PORTIERE e imparare loro a "SBAGLIARE" rivolgendomi soprattutto ai tecnici compagni di squadra dirigenti e genitori (vera croce e delizia di tutti i settori giovanili).

Leggi tutto...

IL PASSAGGIO DELLA PALLA

Scritto da

di Mimmo Uva

passaggio_della_palla

Si parla di "Tecnica di base" ogni qual volta si parli di tutti quegli elementi che contribuiscono ed arricchiscono la tattica individuale dei nostri allievi e quindi quando si parla di: Passaggio, tiro in porta, contrasto, colpo di testa, arresto della palla.

L'elemento che analizziamo nello specifico è il Passaggio della palla

Leggi tutto...

IL CALCIO PARTE DAI…..”PICCOLI AMICI”

Scritto da

di Giulio Mancusi

bimbopallone

“Questa denominazione racchiude in se una filosofia che vuole porre particolare attenzione ad un tipo di attività sempre più a misura di bambino, piena di grandi esperienze sotto il profilo motorio, emozionale e sociale per un fanciullo che si avvicina al calcio e che, attraverso il calcio, vuole conoscere, imparare, giocare”

Esordire con questo interessante “input” preso dalla Guida tecnica per le scuole calcio realizzato dal Settore Giovanile e Scolastico, è doveroso.

Leggi tutto...

GLI ADDOMINALI.....CROCE E DELIZIA

Scritto da

Di Giulio Mancusi

addominali_1

Tutti lo sognano, bello tonico e scolpito, e vorrebbero vedere questa fascia muscolare meravigliosa ed importante venir fuori esuberante. Questo articolo non vuole essere un vadevacum per “ costruire “ la famosa tartaruga·( basta andare· sul web o sfogliare qualsiasi rivista per avere buoni e soliti consigli in merito), ma voglio soffermarmi su alcuni argomenti che non trovano spazio in discorsi fitness. Una domanda che pochi si fanno, specie con l'arrivo della primavera dove in poco tempo si vuol smaltire qualche kg di troppo per la faditica prova costume, è ...posso fare gli addominali? La risposta è, che ognuno dovrebbe farli in maniera diversa (personalizzata). I dolori alla schiena devono essere prevenuti, e non accentuati con il lavoro degli addominali errato. C'è un rapporto tra gli esercizi addominali e la colonna vertebrale delle persone che si va ad allenare, dividendole in iper e ipo lordotiche.

Leggi tutto...

DISGRAFIA E MOVIMENTO

Scritto da

di Giulio Mancusi

disgrafia_x_sito

La disgrafia è un disturbo specifico della scrittura (spesso illeggibile), nella riproduzione di segni alfabetici e numerici. Spesso, collegato alla disgrafia, si riscontra un quadro di disprassia (disturbo che riguarda la coordinazione e il movimento che può portare problemi di linguaggio), con inadeguatezza nel percepire il proprio schema corporeo e un scarso senso dello scorrere del tempo.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS